Pinterest Insights

Pinterest
Inutile sottolineare l’importanza di Pinterest per le strategie di rinforzo della brand identity e di visual storytelling. Questa piattaforma è una vera e propria vetrina che mette in evidenza i prodotti e l’universo di riferimento del brand.  Quindi, non basta una mera comunicazione commerciale ma bisogna trasmettere l’immagine e i valori di riferimento.  A maggior ragione su una piattaforma dove è l’utente a cercare attivamente il contenuto (tramite una ricerca basata su keywords) e non il contrario, ad esempio basta pensare al newsfeed di Facebook.  Rispetto ad altri social l’interazione non brilla ma i dati relativi a ricerche e traffico confermano che si tratta di un canale fondamentale per awareness e valutazione delle alternative. Conseguentemente, utile per incidere sul processo decisionale.
Qualche dato su Pinterest :
Ogni mese gli utenti effettuano 2 miliardi di ricerche per trovare nuove idee (fonte Pinterest Blog 2016).
69% degli utenti che hanno ricercato un prodotto su Pinterest lo acquistano o hanno manifestato l’intenzione di farlo, rispetto al 40% di Facebook (fonte HuffingtonPost).
I temi maggiormente condivisi sono casa e giardino, fashion e fitness, food e drink e shopping (fonte ShareThis).
Contrariamente agli altri canali dove non sono presenti grandi gap in termine di genere, Pinterest presenta una percentuale di utenti femminili di circa l’85% (fonte DMR).Di conseguenza su Pinterest i brand possono trovare svariate informazioni sulle abitudini di consumo e sui competitor.

Insights sui clienti: indaga il lifestyle e le abitudini di consumo

Pinterest aiuta ad identificare gusti e desideri della target audience ed immergerti nel mondo del tuo pubblico. Le board sono un vero e proprio specchio di sogni, acquisti e trend del momento.

Pinterest-insights
Pinterest permette di creare un mondo di passioni lontano dalla vita di tutti i giorni. Lindsey Bachelder, una Community Manager molto attiva su Pinterest, sottolinea come “l’immaginario visuale veicola ispirazione e conseguentementi acquisti.” (source: Case Study Pinterest for Business). Inoltre, gli utenti seguono board rispetto a singoli individui. In questo modo il proprio feed è maggiormente personalizzabile e si possono filtrare i contenuti rilevanti.
Su Pinterest puoi anticipare i desideri del target. Indagando quale tipologia di contenuti vengono pinnati, puoi riprodurre una customer experience in linea ai sogni dell’audience di riferimento.

Pinterest-Insights-2

Insights sui clienti: una migliore comprensione dei bisogni

Per molti utenti, Pinterest rappresenta l’opportunità di stabilire un confronto: raggruppando e comparando informazioni ed offerte da sfruttare per acquisti futuri. Che si tratti di home decoration, moda o interni, il canale consente agli utenti di trovare ciò che stanno cercando. Un trend ininterrotto che caratterizza la piattaforma è il fenomeno DIY, estremamente utile per comprendere le occasioni d’uso dei prodotti e per ricercare nuovi brand ambassadors.

Home-depot

Home depot-pinterest-insights

Home-Depot-example

Competitive Intelligence: come comunicano i tuoi competitor e quali offerte incontrano le preferenze degli utenti

È importante definire lo stile di comunicazione dei competitor e la relativa content strategy. Per esempio analizziamo Target e Walmart, due brand caratterizzati da una presenza diversa e differenziata.

Da un’analisi qualitativa: emerge che l’account Pinterest di Target è caratterizzato da contenuti simili al catalogo di prodotto. Puoi trovare link diretti agli influencer che hanno utilizzato l’offerta per dargli un’identità in termini di stile. Abbiamo circa 60 board piene di informazioni e che vanno oltre alla semplice immagine.

Target- pinterest-insights

Target-pinterest-insights

L’account di Walmart gioca maggiormente con atmosfere e suggestioni che il brand vuole condividere con l’audience desiderata. La catena offre board engaging, anche se concentrate su temi classici come ‘Per la Casa’, ‘Outdoor Deco & Tips’ & ‘Ritorno a Scuola’.

walmart

Da un punto di vista quantitativo, gli analytics di  Pinterest (ad esempio il numero di subscriber  o il numero di repin), permettono di valutare le strategie visual che portano maggiori risultati. Generalmente i profili più performanti ibridano contenuti proprietari, UGC e legati agli influencer con visual che combinano immagini legate all’immaginario con foto strettamente di prodotto.

Insights sui clienti: le passioni

L’analisi qualitativa dei gusti degli utenti acquista ulteriore importanza su Pinterest, in quanto la customer satisfaction dipende (anche) dalla capacità di adattare la strategia alla personalità della target audience. Diventa quindi vitale raccogliere il maggior numero di informazioni sulle vite dei pinner. Inoltre, potrai identificare i brand ambassadors più attivi in base alle loro interazioni con le vostre board.

Leon-Pinterest insights

Identifica possibili nuovi trend

Seleziona le keyword più pertinenti e naviga tra le board rilevanti per il pubblico, in questo modo potrai scoprire trend crescenti. Nell’esempio di seguito, possiamo identificare alcuni trend legati a modalità di utilizzo del prodotto e colori più utilizzati. Senza dimenticare di identificare i pin o board che generano maggiori interazioni. Di seguito potrai selezionare canali e profili di interesse da monitorare giornalmente per avere una panoramica in real time dei trend.

Kylie-Jenner-trend-Pinterest-insights

Sfrutta i consumer insights per ottimizzare la performance

Di seguito trovi alcuni consigli per fare leva sugli insights generati:

  • collabora con brand ambassadors e influencers tramite le guest boards
  • utilizza il motore di ricerca interno di Pinterest per scovare le keywords rilevanti da utilizzare per i tuoi copy, trovando un equlibrio tra parole chiave di nicchia e popolari
  • pensa mobile utilizzando immagini verticali, in quanto i Pin sono organizzati in colonne
  • inserisci un header o una CTA all’interno del visual per dare risalto a benefit chiave o per disambiguare le azioni che gli utenti sono chiamati a compiere
  • approfitta delle nuove funzionalità della piattaforma adv per retargeting e creare custom audience
  • crea board tutorial per mostrare l’uso del prodotto, evidenziare utilizzi poco sfruttati o per facilitare la customer experience.
Pinterest non è soltanto una piattaforma utile per il visual storytelling ma estremamente utile per analizzare il pubblico. Non soltanto, ti permette di anticipare e cavalcare trend, in modo di agire in ottica real time marketing.Hai già impostato programmi di analisi e monitoraggio su Pinterest? Raccontaci la tua esperienza.


KPis e social media marketing




Rispondi