Uno dei temi del momento è legato alla nuova maturità delle strategie di marketing: come la propria presenza sui social può andare oltre alla mera collezione di Like e commenti al fine di generare valore di business?

La ragione è semplice, tutte le funzioni aziendali remano verso la stessa direzione: la profittabilità. Quindi, i social non possono più essere una mera vetrina e un’eccezione.

Questo assunto vale a maggior ragione per le agenzie, in quanto soltanto dimostrando gli apporti concreti al business del cliente si potrà posizionare il proprio servizio come indispensabile e non intercambiabile con l’offerta, molto probabilmente al ribasso, dei competitor.

Ragione per cui, voglio raccontarti di un case study che ha come protagonista un nostro cliente lato agenzia e che rappresenta un ottimo esempio di coordinamento con il cliente per generare entrate costanti.

La sfida di business

Il cliente dell’agenzia è un player specializzato nella produzione e installazione di attrezzature da esterni a supporto di pubblicità e comunicazioni presenti nei luoghi pubblici: metropolitana, fermate del bus, etc. Ovviamente, la società in questione lavora prevalentemente con enti pubblici cittadini.

Per garantire la soddisfazione del cliente finale, ovvero l’ente comunale, è stato preso in forte considerazione il tema del decoro urbano e dell’opinione dei cittadini che vivono quotidianamente questi luoghi.

Quindi, è nata una difficile quanto affascinante sfida di business da affrontare:

Aumentare il tasso di rinnovo del cliente generando insight sulle opinioni dei cittadini in tempo reale

Come dimostrare il valore di business dei social media_analisi del sentiment negativo

Il progetto

L’agenzia, ha deciso di utilizzare Digimind Social per monitorare e inviare spunti in real-time al proprio cliente su

  1. commenti degli utenti in merito allo stato di attrezzature e supporti;
  2. critiche su situazioni di degrado e deterioramento nella zona cittadina di riferimento;
  3. tendenze e trend relativi agli argomenti più condivisi e postati.

Per risultare efficace, l’analisi si è focalizzata su alcune metriche chiave e specifiche feature.

La soluzione

Al fine di generare un reale valore di business per l’azienda, il monitoraggio si è focalizzato su poche metriche ma ben definite e in stretta relazione all’obiettivo:

  • tematiche di maggior impatto legate agli spazi pubblici comunali;
  • geolocalizzazione e mappatura geografica del sentiment negativo;
  • canali e hashtag più utilizzati dal pubblico.

Questa analisi è stata affiancata da alert per ricevere notifiche in tempo reale da condividere con il cliente.

Case study: come dimostrare il valore di business delle azioni sui social media_mappatura geolocalizzata

I risultati

Grazie a questo sistema di analisi e alert il team operativo riceve segnalazioni che gli permette di agire il più velocemente possibile quando si presentano situazioni di degrado e incuria.

Un ottimo esempio di come dimostrare il valore di business delle proprie attività. Infatti, il comune è rimasto favorevolmente colpito dal servizio e ha conseguentemente garantito il rinnovo del cliente dell’agenzia.

Oltre che un circolo virtuoso che ha (a sua volta) reso l’agenzia indispensabile e sempre più allineata alle dinamiche dell’azienda.

New Call-to-action

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.