Oggi le digital agency hanno a disposizione un alleato prezioso per valorizzare al massimo le proprie proposte di gara, distinguersi dai competitor, aggiudicarsi gare e clienti importanti: i social insight.

Si tratta di generare intuizioni, spunti e indicazioni su come declinare strategia e tattiche basate su analisi dei dati, interazioni con gli utenti e ascolto delle conversazioni spontanee del pubblico di riferimento del brand prospect. 

Tuttavia, una domanda sorge spontanea: quali insight selezionare dalla mole di big data e come integrarli nelle proprie proposizioni?

Per questa ragione, in questo articolo troverai un case study dedicato al nostro cliente DDB:

  • come ha vinto una delle sue gare più importanti creando un chiaro vantaggio competitivo rispetto alle altre agenzie;
  • quali social insight sono risultati più efficaci per profilare la proposizione di gara e ottenere un budget significativo;
  • quali linee guida strategiche sono state messe in campo e le best practice emerse.

Buona lettura e ti aspetto nei commenti se hai voglia di raccontarci la tua esperienza.

L’agenzia

DDB è un’agenzia internazionale di marketing e comunicazione nata nel 1949 e che ha sposato, sin dalla sua nascita, una precisa filosofia fatta di creatività, insight sulle persone e rispetto del consumatore. A questa iniziale visione, si è andata ad affacciare una nuova mission: sfruttare le piattaforme tecnologiche non soltanto come sistema per la distribuzione dei contenuti ma come veri e propri strumenti creativi.

Negli anni, l’agenzia si è aggiudicata diversi awards internazionali e può vantare nel proprio portfolio (soltanto per citarne alcuni) brand del calibro di Heineken, Volkswagen, Vodafone, Mcdonald’s.

Una vera e propria eccellenza del mondo delle agenzie ma non esente dalla crescente competitività legata al mondo delle web e digital agency.

La sfida di business

I Team Strategy Planning e New Business di DDB hanno prontamente realizzato che il numero crescente di competitor, partecipanti alle gare più importanti, andava gestito tramite nuovi processi di lavoro e progettazione.

Per questo motivo, è stata declinata una sfida di business a cui dover rispondere:

ottimizzare l’investimento dedicato alle attività di presales, migliorare l’efficienza operazionale del Team e generare un posizionamento chiaro e distintivo in fase di gara

Come le agenzie possono integrare i social insight nelle proposte di gara

Il progetto

L’occasione per mettere in pratica questa nuova visione è stata la gara per aggiudicarsi la comunicazione sui social di un top brand del settore Oil & Energy.

In collaborazione con il Team Analytics & Insights di Digimind, le business unit di DDB hanno utilizzato Digimind Social per arricchire la proposta di gara attraverso un report dettagliato di competitive analysis e posizionamento del brand online e sui social media.

Nel dettaglio, i due Team hanno lavorato in modo sinergico per far emergere i seguenti social insight:

  • le tematiche più discusse dagli utenti a target e le piattaforme che hanno veicolato maggiormente le conversazioni;
  • il sentiment associato ai competitor e le principali criticità degli altri attori presenti nel mercato;
  • visibilità, copertura ed efficacia di campagne e attivazioni legate a concorsi a premi, comunicazione corporate, lancio di nuove innovazioni, prodotti e servizi;
  • la percezione della brand identity di Butagaz e i temi a cui prestare più attenzione.

Come realizzare un'analisi dei competitor del brand prospect grazie ai social insight

La soluzione

Il lavoro congiunto dei due Team ha prodotto un vero e proprio audit che è stato affiancato, come precedentemente riportato, alla proposta di gara.

Grazie alle soluzioni di monitoraggio, ascolto e analisi, a loro volta supportate dalle feature di data visualization, il report non si è concentrato nel presentare lo stato di cose attuali ma ha evidenziato dimensioni chiave per migliorare la presenza online di Butagaz e per valorizzare la propria proposta.

Alcune funzionalità specifiche della nostra piattaforma hanno permesso di far venire a galla social insight e indicazioni di particolare valore. Alcuni esempi:

  • i forum e Facebook sono i media dove gli utenti discutono maggiormente dell’offerta in termini di tariffe, chiarezza dei contratti, procedure di cambio del fornitore. Di conseguenza, è stato proposto un piano di intervento dedicato a queste piattaforme;
  •  il sentiment negativo legato ai competitor si concentra sui temi legati alla poca chiarezza dei contratti e su come vengono calcolate le tariffe. Anche in questo caso, sono state proposte campagne dedicate per erodere specifiche quote di mercato;
  • il momento del trasloco risulta l’occasione in cui gli utenti chiedono e cercano maggiori informazioni per valutare il cambio di operatore. Un tema da monitorare in real-time per declinare offerte in tempo reale e in grado di raggiungere i prospect nel momento in cui sono più ricettivi;
  • i concorsi a premi e le sponsorizzazioni sportive sono le leve che generano il maggior share of voice tra gli utenti. Quindi da seguire con particolare attenzione;
  • l’operazione di personalizzazione del brand, tramite la sua mascotte Bob, è stata un successo (sopratutto su Facebook) e ha generato un alto coinvolgimento del pubblico. Un dato da tenere in considerazione per campagne dedicate.

In aggiunta, tutti i risultati sono stati segmentati a seconda dei diversi concorrenti di Butagaz: gas naturale, propene, butano. Se vuoi approfondire il tema relativo a new business e social data, ti rimandiamo al nostro precedente approfondimento.

Come le agenzie possono generare new business con i social insight: realizza audit del brand prospect e analisi sul suo scenario competitivo

I risultati

La gara ha visto la partecipazione di svariate agenzie e realtà ma la capacità di generare insight sullo scenario competitivo del potenziale cliente ha fatto la differenza.

I risultati non si sono fatti attendere e possono essere così riassunti:

  • DDB si è aggiudicata la gara e il brand Butagaz è entrato ufficialmente nel portfolio dell’agenzia;
  • il budget previsto dal brand è stato più alto della previsione iniziale grazie alle proposte presenti nel report di audit;
  • le attività di presales sono state ottimizzate, sopratutto in termini di efficienza operazionale, attraverso le feature automatizzate di analisi di Digimind Social e l’intervento del Team Analytics & Insights. Infatti, le risorse dedicate del Team DDB hanno potuto ridurre i tempi operazionali e di progettazione.

Possiamo osservare come la strategia data-driven porti chiari vantaggi, non soltanto dal lato dei brand ma anche per la profittabilità delle agenzie.

Le best practice emerse

Il caso di successo di DDB è particolarmente interessante in quanto permette di isolare alcune best practice universalmente applicabili:

  • non esiste creatività senza dati
    l’approccio alla creatività deve fortemente ibridarsi all’analisi dei dati per poter creare campagne ed idee realmente allineate alle esigenze dei clienti del brand prospect. Non sono le nostre intuizioni che contano ma le voci e i bisogni dell’audience di riferimento;
  • conosci il mercato per posizionarti
    una conoscenza approfondita dello scenario competitivo del proprio prospect permette di non essere percepiti come una commodity e di accedere a porzioni più ampie di budget, grazie alle indicazioni operative che si è in grado di generare;
  • genera valore e conoscenza
    non serve a niente associare le proposte di gara ad audit che si limitano a presentare lo scenario in atto. Al contrario, estrai insight ben definiti e che possano essere un faro per la definizione di strategia, tattica e operatività.

Ovviamente, queste best practice devono essere affiancate da un investimento strategico in know-how (professionalità come Analisti e Strategist), processi di lavoro (workflow e linee guida) e strumenti (tool e software).

New Call-to-action

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.